Torna alla pagina precedente...

RASSEGNA STAMPA
Le notizie pubblicate dall'agenzia ANSA sulla XXVIII Convocazione Nazionale RnS

 


 

CARD.BERTONE, AVRA' OTTIMO RAPPORTO CON GIOVANI

L'ARCIVESCOVO DI GENOVA AL RADUNO DI RINNOVAMENTO

 

(ANSA) - RIMINI, 23 APR - Il nuovo Papa Benedetto XVI avra' un ottimo rapporto con i giovani: ne e' sicuro l'arcivescovo di Genova card.Tarcisio Bertone che ha incontrato i giornalisti alla Fiera di Rimini prima di presiedere la messa al raduno nazionale del Rinnovamento nello Spirito Santo,a cui ha portato una speciale benedizione del Papa Benedetto XVI.

''L'attuale Papa ha sempre avuto un rapporto molto bello con i giovani - ha detto il cardinale - Ricordo diversi incontri alla Congregazione della Dottrina della fede con i giovani che venivano a dialogare con lui''. Il card.Bertone ne e' convinto, anche se Papa Ratzinger - ha detto - ''non avra' la gestualita' di Giovanni Paolo II'' perche' ciascuno ha il suo modo di esprimersi: ''Ha un altro modo di presentarsi ma credo che avra' un buon rapporto con giovani e un fascino per loro. Questo Papa infatti dice parole di senso rispetto alla vita dei giovani ed e' quello che loro vogliono sentire''.

L'arcivescovo di Genova ha affermato che oggi un ruolo importante nella Chiesa lo hanno i movimenti, come e' stato riconosciuto dallo stesso Benedetto XVI nel 1998 in occasione di un incontro internazionale dei movimenti cattolici: ''il ruolo cioe' di dinamizzare la Chiesa, di lanciarla verso la nuova evangelizzazione, di ridare entusiasmo ed educare la gente alla fede e alla preghiera come fa il Rinnovamento nello Spirito Santo. Ogni movimento ha poi un suo carisma. Come nel post Concilio di Trento sono nati grandi ordini religiosi - ha affermato - nel post Concilio Vaticano II c'e' stata una fioritura dei movimenti che hanno riempito la Chiesa di un fermento nuovo''. Il card.Bertone ha poi risposto a una domanda sulla procreazione assistita e il referendum del 12 giugno: ''Benedetto XVI ha ribadito con forza che bisogna sottrarre la costruzione dell'umano alla strapotenza della scienza. La vita e' dono di Dio. Dobbiamo mettere nelle mani della scienza la custodia e la tutela della vita ma non la sua creazione. Voi sapete quale e' la posizione della Cei nei confronti dei prossimi referendum ed i cattolici sono impegnati a testimoniare le ragioni della nostra fede ma anche dei nostri principi etici e della necessita' di tutelare la vita a rischio di una deriva catastrofica''. Infine, ai giornalisti che gli hanno chiesto se ritiene di essere candidato ad assumere, nella Congregazione per la Dottrina della Fede, il ruolo ricoperto fino a pochi giorni fa dall'attuale Papa, il card.Bertone ha risposto: ''Questa e' una domanda a cui non si puo' rispondere perche' il nome del successore non so se e' gia' in mente a Papa Benedetto XVI.

Lasciamo al Papa tutto il tempo per pensare al meglio questa scelta''.(ANSA).

 

CHIESA:RADUNO RINNOVAMENTO, MESSAGGIO SODANO A NOME DEL PAPA

 

(ANSA) - RIMINI, 23 APR - ''All'inizio del ministero di Successore di Pietro, il Santo Padre e' lieto di rivolgere uno speciale pensiero a voi riuniti a Rimini per la tradizionale convocazione nazionale del Rinnovamento nello Spirito Santo''.

Inizia cosi' il messaggio fatto pervenire oggi dal Segretario di Stato Vaticano card.Angelo Sodano ai partecipanti all'incontro nazionale del movimento cattolico ''Rinnovamento nello Spirito Santo'' che si tiene fino a lunedi' alla Fiera di Rimini.

''L'amato e venerato Giovanni Paolo II - prosegue il messaggio - da uomo di fede e di Spirito Santo qual era ha guidato con grande sollecitudine il cammino dei movimenti, delle associazioni e delle comunita' ecclesiali. Con paterno affetto Sua Santita' desidera proseguire questo servizio affinche' i doni che il Signore dispensa alla sua Chiesa siano pienamente valorizzati e orientati nel migliore dei modi all'edificazione del Corpo di Cristo che e' la Chiesa''.

''Il Sommo Pontefice assicura al vostro incontro un particolare ricordo nella preghiera - continua il card. Sodano - invocando la celeste intercessione di Maria Santissima affinche', come nella prima comunita' riunita nel Cenacolo, presieda spiritualmente la vostra assidua e concorde preghiera, ottenendo una rinnovata effusione del Paraclito, cosi' che ne siano animati la vostra testimonianza e il vostro servizio nella societa'. Con tali sentimenti - conclude il Segretario di Stato Vaticano - il Papa impartisce di cuore a tutti voi la Benedizione Apostolica. Anch'io vi ricordo nel Signore, augurando ogni desiderato bene''. (ANSA).

 

DA RIMINI L'OMAGGIO DEI VENTIMILA CARISMATICI / ANSA

TANTA FIDUCIA DEI PARTECIPANTI IN BENEDETTO XVI

 

(ANSA) - RIMINI, 22 APR - Un giorno e mezzo di preghiere, confessioni (500 i sacerdoti presenti), meditazioni, offerte dedicate al nuovo Papa Benedetto XVI. Cosi' dalla Fiera di Rimini - dove e' cominciato iniziato l'incontro nazionale a cui prendono parte oltre 20mila persone e che terminera' lunedi' - il movimento cattolico Rinnovamento nello Spirito Santo (Rns) vuole rendere il suo particolare omaggio al nuovo Pontefice.

''Questo nuovo Papa - dice il coordinatore nazionale del Rns Salvatore Martinez - ci conosce bene ed ha sempre valorizzato il ruolo dei movimenti nella Chiesa''. Addirittura, ricorda Martinez, "nel 1974, il teologo Joseph Ratzinger assieme al cardinale belga Suenens, redasse uno dei primi documenti dove sono illustrati i fondamenti dottrinali del Rinnovamento carismatico che era nato nel 1967 negli Stati Uniti e che e' presente in Italia dal 1972". Ma che cosa Ŕ il Rns? "Un movimento cattolico post conciliare che da' grande attenzione ai carismi ed al risveglio della vita spirituale della Chiesa per essere cristiani sempre, non solo la domenica - spiega Martinez -. Attualmente in Italia sono 200mila aderenti al Rns e circa 1900 sono gruppi dove e' rappresentato tutto il popolo di Dio: dai bambini agli anziani". Nel pomeriggio l'incontro nazionale del Rns si e' aperto con la proiezione di un filmato su Giovanni Paolo II dove in quindici minuti sono ripercorse le tappe di un rapporto "affettuoso e di stima vicendevole che abbiamo avuto con questo grande Papa - dice il coordinatore - e a cui abbiamo dedicato anche un libro che raccoglie mille pensieri da lui dedicati a quello che abbiamo chiamato il Vangelo dello Spirito Santo".

Le tappe di questo incontro (la Cei ha riconosciuto definitivamente lo statuto del Rns nel 2002) sono state scandite dalle udienze concesse da Giovanni Paolo II ai vertici del movimento dal 23 novembre del 1980 al 29 maggio 2004.

''Quest'ultimo incontro - racconta Martinez - e' stato particolarmente significativo perche' Giovanni Paolo II approvo' il nostro progetto di adorazione eucaristica 'Roveto Ardente' alla vigilia dell'anno dedicato dell'eucarestia e del congresso eucaristico nazionale". Il coordinatore ricorda poi come nel 1998 l'allora cardinal Ratzinger in occasione di un incontro internazionale dei movimenti abbia rilanciato, approfondendola, quello che piu' volte Giovanni Paolo II pensava dei movimenti ("una risposta provvidenziale per la Chiesa"). "Nell'invitare i movimenti ad integrarsi nella Chiesa - sostiene Martinez - il cardinal Ratzinger in quella circostanza invito' i vescovi a non avere un atteggiamento di sospetto ma di apertura (senza ma e senza se) precisando, allo stesso tempo, come queste realta' ecclesiali siano il frutto dell'azione dello Spirito Santo". Lo  stesso Ratzinger, aggiunge Martinez, ''nel 2001 nell'Istruzione sulle preghiere di guarigione pubblicata dalla sua Congregazione ha messo si' in guardia rispetto alle piu' strane credenze miracolistiche e da certe forme di spettacolarizzazione delle preghiere precisando pero' allo stesso tempo come la preghiera corale, nelle forme suggerite dalla Chiesa, sia una risposta a domande e attese della gente altrimenti preda delle forme piu' impensabili di false risposte''.

Insomma, per quello che e' stata finora l'esperienza di diretta tra il Rinnovamento nello Spirito Santo e Papa Benedetto XVI, questo Papa - sottolinea Salvatore Martinez - "sarÓ una guida sicura che non mancherÓ di stupirci". E come testimonianza di questo filiale rapporto con il Rns domani al raduno di Rimini interverra' l'arcivescovo di Genova cardinale Tarcisio Bertone che oggi, intervistato dalla Radio Vaticana, ha annunciato che portera' al raduno una speciale benedizione di Papa Benedetto XVI.

L'affetto per il nuovo Pontefice e' espresso non solo dai responsabili del Rns ma anche dai partecipanti all'incontro nazionale di Rimini. Ed un saggio di quelli che sono gli umori emerge da questa serie di testimonianze. "Io - dice Maria di Torino - ho buone speranze, lasciamolo lavorare e mettiamolo alla prova. A me piace, poi dobbiamo vedere il risultato di tutto il suo lavoro che fara' per noi e per la Chiesa". Per Antonietta di Praia a Mare Benedetto XVI "sarÓ un bravo Papa.

Penso che sara' un Papa forte come Giovanni Paolo II". "Se lo hanno messo li' - aggiunge Antonio di Montecatini - vuol dire che deve stare li'. Ognuno al suo posto. Una scelta cosi' importante poi non dipende da noi". "A me - commenta telegrafico Ernesto di Caserta - e' piaciuto molto questo Papa dopo il grandissimo Papa Giovanni Paolo II". ''Penso - dice infine suor Adriana di Pisa - che il nuovo Papa sia una brava persona e che sappia mandare avanti bene la Chiesa come Papa Giovanni Paolo II''. (ANSA).

 

RUINI AI CARISMATICI, GIOVANNI PAOLO II VI HA ACCOMPAGNATO

 

(ANSA) - RIMINI, 22 APR - ''Il Movimento 'Rinnovamento nello Spirito Santo' ha tante ragioni per essere grato a Giovanni Paolo II. Egli ha accompagnato il vostro cammino, affidandovi allo Spirito Consolatore, confermandovi come ha ricordato nell' udienza del 2002 nella missione di 'far conoscere e amare lo Spirito Santo e la preghiera di lode'''.

E' l' incipit del messaggio del presidente della Conferenza episcopale italiana, cardinale Camillo Ruini, all'incontro nazionale del Movimento da oggi a lunedi' alla Fiera di Rimini.

''In questa vostra convocazione - ricorda Ruini - non mancherete certamente di far memoria del Papa, che non e' stato vinto dalla morte, ma vive in Dio e intercede per la Chiesa che ha guidato''.

Ricordando il tema del prossimo Congresso eucaristico nazionale (in maggio a Bari, 'Senza la domenica non possiamo vivere'), Ruini afferma che ''le nostre comunita' potranno essere esperienza e segno di comunione solo se riscopriranno e custodiranno la centralita' della domenica e se la celebrazione eucaristica, cuore della domenica, sara' per loro il luogo specifico dell'educazione missionaria''.

Ai carismatici il presidente della Cei ricorda poi come ''il tema della vita costituira' per voi non solo una fervida intenzione di preghiera ma anche un fattivo impegno in difesa della vita nascente, della vita in crescita e della vita in declino''. Infatti - aggiunge - ''una certa cultura dell' effimero e delle apparenze rischia di far smarrire la forza dei valori e di far dimenticare lo spessore della sofferenza come assimilazione alla croce di Cristo e sacrificio spirituale offerto a Dio per gli altri''.

''E' stato questo - conclude il messaggio - l'ultimo grande insegnamento del Papa Giovanni Paolo II che, impossibilitato ormai a offrire il magistero della sua parola, ha attirato una moltitudine incalcolabile di persone di ogni eta' e condizione attorno alla sua cattedra di sofferenza''. Una delegazione del movimento, guidata dal coordinatore nazionale Salvatore Martinez, sara' presente domenica mattina in piazza San Pietro per la Messa d'insediamento del nuovo Papa Benedetto XVI (ANSA).


Hit Counter